è la morte perfetta

è solo un lamento
 
quando i papaveri
si colorano della notte
e le parole restano sospese
sul filo di seta del funambolo
senza patria
la lama delle illusioni
infierisce sulla speranza
 
è il vento del nord
 
trascina i lamenti dei perdenti
-è la morte perfetta-
quando il piacere
plasma dolori profondi
nella carne sottomessa
 
è un gemito di voci abbandonate
 
nell’isola della vendetta
ci prendono i respiri
per trascinarci nel silenzio
della valle dimenticata
il sorriso cornice del mostro
aspetterà
 
è un fiore dai colori stinti
 
quel che resta
sul campo arato
del seminatore senza tempo
 
 papavero
Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in inquietudine. Contrassegna il permalink.

10 risposte a è la morte perfetta

  1. Creaturaribelle ha detto:

    è un canto di disperazione totale che annienta l’anima,quando tutt’attorno è dolore senza via di scampo.Sono queste le emozioni che ho raccolto come papavero tra le spighe del tempo…e di questa poesia..bravissimo Lorenzo.ciao Marilena

  2. CristinaKhay ha detto:

    E’ molto tormentata… emotivamente sembra che segua un sentiero… mentre invece è una porta aperta su una ramificazione di sentieri….
    Riflessiva, fortemente introspettiva, questa poesia è quella che io chiamo ‘Sangue d’Anima’.
    Un abbraccio
    Cristina

  3. Stefy71 ha detto:

    Molto intimista, graffiante, è l’anima che grida. Bellissima.

  4. neraorchidea ha detto:

    ..inquieta e inquietante questa poesia….(volevo anche dirti di dire alla Rita che il palo glielo procuro io….bello duro di legno stagionato….tanto domattina vado nel bosco a portare Bullone…..c’e’ pieno….non e’ un disturbo…lo faccio piu’ che volentieri)…..titty

  5. StregaLunare ha detto:

    Versi incredibilmente graffianti….un beso.
    ps:dove sei finito?

  6. enneby ha detto:

    Bellissima Lorenzo…”è solo un lamento” che perpetuo assilla la vita.
    sei bravo ciao e grazie Nunzio

  7. Morfea77 ha detto:

    [grazie monsieur DeVanne*]

  8. silverdeer ha detto:

    E’ solo un lamento, ma anche il più flebile suono può racchiudere in sè le grida d’inquietudine del mondo…Molto intensa, forte, graffiante.
    Un caro saluto!

  9. CristinaKhay ha detto:

    Ehi……voglio un’altra poesia! Quando rinnovi la pagina? Accidenti che frustrazione…entrare qui e trovare l’immobilità…da te, poi 😉
    Grazie del tuo passaggio ‘discorsivo’ nel mio blog…ho preso l’abitudine di rispondere alle argomentazioni degli amici proprio al tavolo nel quale ci si trova…nei commenti del post.
    Buon W.E. ( finchè non rinnovi…nel tuo blog non più mi trovi…ahahah….posso essere meno ‘seria’ ogni tanto?)
    Saluti
    Cri 🙂

  10. fil0diseta ha detto:

    leggendo le tue cose ho trovato il mio nome. mi piace l’immagine del fumambolo sul filo di seta

    così ti lascio un abbraccio 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...