è storia di funamboli

è rito sacro

ritornare tra le pietre del tempio

respiro

affannato

un attimo appena

di sgomento

 

in quel riflesso

oltre i flutti

galleggia

il mio cercarmi

ancora

senza pace

senza paura

 

i capelli odorano

di pagine sfogliate

dal tempo

le mie mani palpano

un’immagine

dissolta

nel reale

 

penso

dunque avanzo

 

tra scale e ponti

nel labirinto della mia anima

sul filo teso

dalla curiosità

 

è storia di funamboli

 

 vaticano_scale

Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

24 risposte a è storia di funamboli

  1. Stefy71 ha detto:

    E’ storia di funamboli, in equilibrio su se stessi, senza pace, senza paura camminando sul filo della propria anima.

  2. sognodiluce ha detto:

    Siamo tutti funamboli, Lorenzo in bilico su un filo fragile di inquietudini
    alla ricerca di una pace interiore, ma forse e’ questo nostro camminare
    sulle sensazioni vafghe dell’esistenza, il destino di un poeta..Stupenda e come sempre non deludi, un abbraccio augurandoti buona domenica con affetto e stima,
    un piccolo elfo.

  3. SempreGio ha detto:

    Un funambulo sospeso fra fili di parole che avvolgono e donano emozioni… sempre ammirata dall’intensità dei tuoi pensieri… ti abbraccio
    Gio

  4. Morfea77 ha detto:

    [io adoro il mio funambolismo…un ubriaca in equilibrio(in)stabile]

  5. angelvenus ha detto:

    Sempre camminiamo su un filo sottile, come dormienti sognatori, alla ricerca della stabilità nell’anima, posseduti da incertezze e pensieri sgualciti, sperando di ritrovare l’equilibro in un soffio di vento…

    Bacio…Lia

  6. maxilpoeta ha detto:

    giochi di parole nel superbo confine di una poesia che conquista e affascina. Versi di notevole spessore che regalano attimi di vera letteratura.

    Bravissimo!

  7. Morfea77 ha detto:

    [più la leggo più la trovo profonda questa tua…ti analizzi…funambolo]

  8. DOLCEMEMORIE ha detto:

    un sorriso per la tua curiosità ^_^

    bella foto^_^ quante volt le ho fatte hahha

    un abbraccio
    Giusy

    p.s e bello qui…

  9. Ethelweis ha detto:

    Magnifiche parole…;-)Grazie dei tanti commenti e apprezzamenti!Torna quando vuoi!Quì da te è stupendo…UN saluto da Godiva;-)

  10. sognodiluce ha detto:

    Buongiorno Lorenzo, son passata per lasciarti un saluto e un abbraccio, nonche’ rinfraziarti per deliziarci con i tuoi splendidi versi.
    Spero di aver tempo in serata di passare anche in scrivere per salutarvi tutti….:)

  11. SempreGio ha detto:

    Buon inizio di settimana Poeta :-))
    un bacio Gio

  12. femme ha detto:

    Grazie del tuo passaggio nel mio regno..un saluto.

    Femme-

  13. angelvenus ha detto:

    Buona settimana poeta dell’anima…

    Bacio…Lia

  14. Evalunah ha detto:

    E’ storia di funamboli ,sì, di Persone che ogni giorno avanzano a passo di danza su invisibili fili tessuti dalla Vita.
    Adorabile frammento di Vita!

    Un bacio affidato al Vento

  15. bastapoco ha detto:

    funamboli in bilico tra questi versi indimenticabili…

    Antonella

  16. CristinaKhay ha detto:

    Sospesi…tra il cielo e l’abisso…con quella leggerezza che trattiene il fiato…gli occhi dritti all’orizzonte…e le emozioni a far da contrappeso…
    Funamboli d’anima…
    Respirano la paura di cadere… agganciandosi ad invisibili lembi di nuvola…
    Ogni vita è un filo…
    Ognuno di noi è un funambolo…
    Un ponte tra cielo e terra…
    Anello di congiunzione tra il visibile e l’invisibile…
    Buonanotte poeta…
    Cristina 🙂

  17. CristinaKhay ha detto:

    La destinazione c’e’…eccome…
    è conoscere…senza cercare…
    Buondì…
    Cristina

  18. Ethelweis ha detto:

    Grazie x i tuoi commenti,sei gentilissimo…Un bacio da Godiva;-)

  19. enneby ha detto:

    Quando il diramare del tempo sfoglia il cielo…fa eco questa tua poesia, così vera così tersa nell’espletare il volo…che trova respiri nei tuoi pensieri.
    Con stima Nunzio

  20. nataasettembre ha detto:

    Ho visitato il tuo blog, mi piace molto, ti ho annoverato fra i miei “Amici”, spero non ti dispiaccia, ciao

  21. sole281 ha detto:

    semplicemente….

    francesca

  22. neraorchidea ha detto:

    In quella favola scritta
    nel peccato delle bambole
    si insinua il passaggio del vento

    tocca foglie di neve
    scalzo d’impronte
    giace immobile
    nella lacerata bellezza del tempo

    il cuore seccato
    in quel dolore crudo

    aderente al mio corpo come un guanto
    barcollante e morbido
    dai passi lievi

    appoggiato dentro l’ombra del silenzio.
    …..titty

  23. Creaturaribelle ha detto:

    Buon pomeriggio Viandante senza pace e senza paura sul filo della curiosità e delle emozioni…è storia di funamboli in bilico cercando di afferrare attimi che sfuggono come la percezione di sè e della vita che corre impaziente assieme a noi.ciao Mari :-)))

  24. anonimo ha detto:

    ciao..- ho trovato il tuo blog.. cercando poesie e storie sui funamboli.. mi ha flashato la frase del libro “neve”..
    complimenti.. ciao auguri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...