alla Taverna del Vicolo del Moro

Alla Taverna del Vicolo del Moro

ho incontrato la poesia

nei suoi occhi neri

delle notti d’estate

 

sedeva assorta nella sua giovane solitudine

mirando lontane immagini

proiettate su biancherie stese

tra finestre dalle persiane antiche

 

sulle labbra un sorriso

tra i capelli il ponentino

nelle mani un taccuino

 

sospesa in questa magia

tra le attenzioni di chi l’ ammira

tra i sussurri della fascinazioni

il mio sguardo carezza

i pensieri che evaporano

dai suoi respiri

le gote tinte di tramonto

 

si arresta il mio vagare

tra i sensi della mia inquietudine

rapisco la sua attenzione

mentre la matita prende

a danzare leggera

figure senza passato

sulla pagina bianca

aperta ad nuovo sogno.

 IMG_135343 400

Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in profumo di donna. Contrassegna il permalink.

17 risposte a alla Taverna del Vicolo del Moro

  1. Stefy71 ha detto:

    …il mio sguardo carezza i pensieri che evaporano dai suoi respiri… solo questa è magia. E’ quel sogno da trascrivere sulla pagina bianca.

  2. Ethelweis ha detto:

    Parole incantevoli le tue…meraviglie…Un petalo rosso,un grazie,a presto,Godiva;-))))

  3. StregaLunare ha detto:

    Versi di notevole bellezza…versi che solo una bella penna sanno trasportare così bene…

  4. enneby ha detto:

    Lorenzo tu sai vestire di poesia il tuo pensiero e lo proponi nelle vesti migliori…grazie per le tue parole…con stima e amicizia Nunzio

  5. Aleteia ha detto:

    poesia che si materializza in corpore e diventa donna….
    ossessiva e fascinosa, attraente e temibile, indispensabile e sfuggente…
    omaggio sempre gradito alla grande musa
    M:

  6. maxilpoeta ha detto:

    ogni emozione diventa pagina di eccellente poesia nel canto sublime della tua penna magistrale.

    Bravissimo!!!

  7. neraorchidea ha detto:

    Pascevi i corvi signore degli inferi
    a Lucus
    l’oro e il nero
    dominante e arcano

    in quella terra vestita a notte
    la follia nelle vene
    nei battiti scomposti dle tuo cuore.

    Ebbro
    zingaro di albe e tramonti
    a scalfire seni bianchi e bruni

    eri serpe che muta nel gelo dell’inverno
    la furia del lupo all’ombra di quel melo
    che sfioriva piano.

    Eri l’occhio nella pena della luna
    purpureo
    concupiscente e straniero
    a bere il sangue dell’amore
    a frugare nel ventre della femmina del branco

    veemente in un desiderio
    che affondava
    complice in quella carne succube
    in un dolore immolato

    Non ci sara’ alba a Lucus
    solo l’ultimo sabba di streghe
    e il latrato di lupi affamati…..

    che faremmo se non esistesse la poesia…..bacio titty

  8. Morfea77 ha detto:

    [mi accodo a titty…cosa faremo senza la poesia?…i tuoi versi mi mancherebbero monsieur]

  9. CristinaKhay ha detto:

    Questa è veramente splendida…! La tua capacità d’osservazione esterna penetra quella interna per un quadro completo e perfetto! Una magica atmosfera trapela da questa poesia….davvero bella, complimenti 🙂
    Ciao
    Cri

  10. Morfea77 ha detto:

    [profondo…credo che sia il più adatto degli aggettivi per descriverti;)]

  11. sognodiluce ha detto:

    Si tratteggiano sempre inquietudini
    con chiaroscuri di solitudine e malinconia…poi nel buio prendan vita , fissate su un foglio …indelebili.
    Grazie per la tua presenza Lorenzo,
    son passata per un saluto e un

  12. Morfea77 ha detto:

    [merci monsieur…eggià so essere anche bianca…non solo madamenoir]

  13. angelvenus ha detto:

    Un dipinto di Donna, un desiderio che nutre anima e corpo, un emozione nello sguardo che dà pennellate di sensazioni in un intenso sentire…

    Bella…bellissima

    Lia

  14. rakel48 ha detto:

    la poesia è vita ,è emozione e
    i tuoi eccellenti versi,
    danno vita ad un dipinto.
    Buona serata

  15. angelvenus ha detto:

    Passo per lasciarti un dolcissimo week-end :))))

    Bacio…Lia

  16. Creaturaribelle ha detto:

    questa è la tua poesia…la poesia dell’incanto…la poesia dell’attimo vissuto in uno sguardo…in un sospiro,in un respiro…in quegli occhi di donna bella e misteriosa che hanno rapito la tua attenzione si cela la magia dell’incontro casuale che anima la tua abile matita,leggera come i tuoi pensieri,dando vita a un nuovo sogno. Ogni volta ci regali una nuova emozione.Bellissima poesia Lorenzo.Un abbraccio a presto.Buon week end…Marilena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...