chiederai rifugio per una notte d’amore

mi hai seguito

sui sentieri dell’oblio

vestita di seta e di organza

 

i piedi nudi

tracciano un sentiero

di ombre sbiadite

 

mentre i tuoi occhi

cercano tra i fiori

una spina

 

respiri i sospiri

di pellegrini delusi

mentre nel ventre

sboccia una voglia

d’incenso e mirra

 

chiederai rifugio

per una notte d’amore

lascerai sulla pelle

le lacrime del

tuo dolore

hai perduto

la strada della coscienza

per una follia

 

un battito d’ali

e schiudi le cosce

alla tua angoscia

scivoli nel baratro

della dannazione

mentre riempi

la tua carne

di me

donna adagiata in amore400

 

Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in dannazione. Contrassegna il permalink.

29 risposte a chiederai rifugio per una notte d’amore

  1. maxilpoeta ha detto:

    profondità di vedute in questa tua elegante poesia colma di passione. Come sempre mi trovo davanti ad una poesia superlativa.

    Bravissimo.

  2. Tempestaruby ha detto:

    accidenti,
    complimenti.
    un sorriso
    e dolce notte
    Chiara

  3. UniTuran ha detto:

    Intensa, l’ho sentita mia per un attimo.

    Uti

  4. Ethelweis ha detto:

    Direi un capolavoro!
    Magnifica poesia…
    Dolce notte,Godiva:-)

  5. silverdeer ha detto:

    La tua poesia sa percorrer la strada delle emozioni ed arrivare dritta al cuore, avvolgendo chi legge nella profondità delle sensazioni…
    Buona giornata 🙂

  6. Stefy71 ha detto:

    Ogni verso è un’emozione forte….
    Complimenti.

  7. neraorchidea ha detto:

    Quell’urlo che albeggiava tra scarne dita
    a modellare il volto
    sillabario di morte
    cenacolo di vita

    vacuo
    torceva le mie labbra
    in premonizioni oscure

    pellegrino sulla terra nuda
    senza rotta
    varcava gli spazi della mente
    dissolto in giochi d’ombra.

    Tiranno
    fiume senza foce
    approdava lento alle mie sponde
    con i passi feroci di una belva
    saliva
    esalando l’ultimo respiro

    quell’urlo che divorava il cuore.

    per farti vedere che so fare anche le sveltine a tema….
    la tua poesia sembra una caverna di dannazione…ms. Devanne….titty

  8. UniTuran ha detto:

    sono ritornata. appena posso, la copio e la metto sul mio pc.

    Uti

  9. imperfect ha detto:

    un brivido……..

  10. rose74 ha detto:

    Pelle..che diventa lacrime!
    E’ a dir poco ..splendida? forse non è il termine adatto..ma l’Emozione provocata da questi versi è indescrivibile..poke parole te ne fanno rimanere senza!
    Ovviamente …è estasi il mio tormento..
    Buon pomeriggio a te..caro poeta!
    *RuNa*

  11. angelvenus ha detto:

    Quei passi di desiderio che sfiora carne e brvidi, lascia sul sentiero dei sensi orme di sensuale danza, ricerca di una passione che divora nel profondo le viscere…

    Stupenda…

    Un bacio…Lia

  12. Ethelweis ha detto:

    Smack…
    Sensuale serata caro…
    Godiva:-)

  13. SempreGio ha detto:

    Che splendore Lory, una dannazione che avvolge e seduce…

    un bacione Gio

  14. nataasettembre ha detto:

    In effetti, questa tua (molto bella!) potrebbe essere la continuazione del mio racconto, che per altro è già prontissimo, sì leggi quando lo posterò…ciao Lorenzo, grazie per il passaggio dal mio blog, a presto, serena serata.

  15. nataasettembre ha detto:

    Scusa, posso prendere questa immagine e magari usarla per la seconda o terza puntata del mio racconto? Renderebbe molto l’idea! fammi sapere, grazie

  16. sognodiluce ha detto:

    grazie Lorenzo del pasaggio…
    con affetto e stima…

  17. rosanna451 ha detto:

    E tu, caro amico, vienei a fare i complimenti a me? Tu? Ma tu non sai forse quanto è dannatamente bella questa poesia, quanto l’ho sentita dentro me.Viva.Si, viva….io non sono una poetessa, scrivo di me e a volte mi diletto a scrivere poesie, ma sono una dilettante, non conosco nulla, scrivo solo ciò che mi esce dal cuore,ciò che sento davvero.Grazie infinite per i complimenti, ora sono io che non voglio perdere te, posso linkarti? Rosanna

  18. Aleteia ha detto:

    delizia ed abbandono…
    sentieri della notte dove incrociare corpi ed anime
    dolore e fuga…

    M.

  19. Luna70 ha detto:

    Complimenti per questi tuoi versi appassionati!

  20. lamagia ha detto:

    il tuo scrivere trasmette passione x il cuore… è meraviglioso…

    un abbraccio..
    romina…

  21. Creaturaribelle ha detto:

    è la follia e la magia dell’amore che diventano tempesta,non danno scampo alla ragione facendo dimenticare la razionalità e aprendo il sogno verso l’estasi e l’incanto nella condivisione di una passione verace e un tormento comune,verso la rinascita nella luce dell’Amore.Complimenti Lorenzo questa poesia ,se permetti,me la copio e incollo dalla tua alla mia anima.Con stima,amicizia,tanto affetto e grazie per le emozioni che mi regali ogni giorno leggendoti.Un bacio Poeta.Marilena :-))))

  22. Ordinata ha detto:

    Le tue parole esprimono sentimento…passione… e donano sensazioni….Son veramente belle le tue poesie….Ti auguro una buona giornata.

  23. Carmelap ha detto:

    Baciuzzi a tutti

    Carmela P.

  24. silverdeer ha detto:

    Interessante anche il tuo punto di vista. Forse il senso di instabilità che ne deriva è causato anche dalla molteplicità dei punti di vista e delle interpretazioni di ogni singolo atteggiamento. Forse la soluzione è in mezzo, o forse, plausibilmente, non esiste una soluzione ma esistono molteplici vie.
    Buona giornata anche a te ^_^
    Livia

  25. Ethelweis ha detto:

    Grazie Lorenzo…sempre gentile;-)
    Una buona giornata…
    Godiva:-)

  26. CristinaKhay ha detto:

    Potente…al tuo solito 😉
    Certo che non si riesce a fare un respiro completo…qui dentro…

    Ciao
    Cristina

  27. CristinaKhay ha detto:

    Per il filosofo francese…concordo con te…la magia è un attimo…un bagliore d’immenso che non si può spiegare…se non guardandolo direttamente…vivendolo…tutto il resto è un girare intorno, forse prenderne le distanze….

    Intellettualizzare la vita…è guardarla dall’alto, sicuramente per comprenderla…o forse per difendersi.

    Ciao
    Cri

  28. CristinaKhay ha detto:

    ahahaha Titty….ti ho letto adesso…qualche riferimento?..ahahah….
    comunque sei brava lo stesso anche così, beata te :)))

    P.S.:
    (dici che Lorenzo si arrabbia perchè uso indiscriminatamente questo suo spazio per chiacchiericciare con te?)
    ok…cercerò di fare la brava…la prossima volta…

    😉

  29. romanticaperla ha detto:

    E mi sono fermata un attimo x leggere questi tuoi bellissimi versi che toccano l’anima.
    A presto!
    vany

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...