Natalità (germoglio dell’ultima radice)

scivolasti tra le sue braccia nude
attendevi da mesi il suo profumo
un’ alcova di erba bruciata
all’ombra di una pergola e di un fico
 
mentre il latte bagnava le tue labbra gonfie
ti prese tra i silenzi della sera
nei profumi che portava la montagna
lui ti spingeva il suo amore nella carne
sull’altare la sua voglia di eternità
 
in quella notte delle stelle cadenti
si compiva l’incanto del tempo
nel sangue caldo della tua luna
il seme trovò il solco del suo germoglio
 
la terra inquieta prese a tremare
mentre contavi i giorni al natale
distesa piena nel tuo giaciglio di paglia
cresceva il tormento nel tuo ventre
 
gridasti la vita in un alito appena
sotto le stelle di Aries nelle Palme
guardasti negli occhi neri il tuo fardello
pregasti Maria e ti addormentasti
 
afferrato al tuo seno prese il respiro
cresceva nella luce di una storia folle
e nel delirio restò il suo mistero
 
per natalità 2
 
Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in dannazione. Contrassegna il permalink.

24 risposte a Natalità (germoglio dell’ultima radice)

  1. EllySunset ha detto:

    Wow.. complimenti..

  2. neraorchidea ha detto:

    ..e’ come una moviola….un uomo che vede il suo concepimento….un amore quasi religioso e nello stesso tempo delirante….qui i verbi al passato stanno bene perche’ la cosa e’ successa tanto…tanto tempo fa….titty

  3. StreGattaBlu ha detto:

    Esco da qui ogni volta più ricca.
    Incantevole ciò che scrivi, Lorenzo

    Anna

  4. EllySunset ha detto:

    wow, mi riempi di complimenti! Grazie… Sarai accolto con molto piacere 😉 a presto.

  5. Morfea77 ha detto:

    [lo siamo tutti…ricchi]

  6. Stefy71 ha detto:

    Molto suggestiva e paricolare. Una natalità fatta di mistero e dolore.

  7. jmarx ha detto:

    è mistica questa…
    bravo lorenzo

  8. bastapoco ha detto:

    incantata da questi tuoi versi, fin dal titolo… “germoglio dell’ultima radice”…lo trovo meraviglioso.
    baci, Lorenzo

    Antonella

  9. 58aiegil ha detto:

    un mistero così intriso di dolcezza e dolore raccontato in versi con la tua solita grazie…
    emozionante questa poesia dall’inizio fino alla fine…

    ti auguro una splendida giornata caro lorenzo!

  10. lamagia ha detto:

    meraviglioso.. un bacio lorenzo…

    romina…

  11. Morfea77 ha detto:

    [grazie lettore assiduo;)]

  12. sognodiluce ha detto:

    Lorenzo…grazie per la stima che mi accordi peraltro ricambiata appieno
    sai sempre regalarci intense emozioni….splendida
    affettuosamente…
    cpc

  13. Ethelweis ha detto:

    Versi talmente toccanti da dipingere emozioni nel buio oltre le palpebre^^
    Un bacio
    Godiva:-)

  14. Ethelweis ha detto:

    Versi talmente belli da dipingere emozioni nel buio dietro le palpebre…
    Un bacio
    Godiva

  15. luce1705 ha detto:

    il concepimento, l’attesa della nascita…un mistero! meravigliosamente cantato da te!

  16. 58aiegil ha detto:

    ti lascio un bacio Lorenzo e ti auguro una splendida giornata…^^una carezza, ligeia

  17. StreGattaBlu ha detto:

    Buonagiornata Lorenzo.
    L’ho riletta ancora questa tua, la rileggerei all’infinito. Bellissima…

    Anna

  18. SempreGio ha detto:

    Buona giornata Passionale Poeta, è sempre una meraviglia perdersi nei tuoi versi
    un bacione Gio

  19. Morfea77 ha detto:

    [un Daimon…nessuno mi avevachiamato così…ma me piasce;)]

  20. sognodiluce ha detto:

    grazie Lorenzo …sono solo uno scrivano ma faccio un punto d’onore di apprendere…sempre
    con affetto e stima

  21. Ethelweis ha detto:

    Un saluto caldo da Godiva^^
    Bacio

  22. ladilunaa ha detto:

    ha il ritmo, la dolcezza , la malinconia di una ballata
    un fiore che sboccia dall’amore alla vita,le parole sono chicchi di rossa melagrana a colmarne l’eterno il sapore
    un grande sorriso
    Lù

  23. angelvenus ha detto:

    Sono brividi oscuri, che si mescolano al sangue avvelenato da fremiti proibiti, mistero celato dentro un’anima delirante…

    Molto ma molto bella…complimenti…

    Lia

  24. eufemiaG ha detto:

    molto molto affascinante questa tua lirica e l’immagine scelta è molto evocativa.
    Posso rubartela? L’ho inserita nel mio immenso archivio che spesso mi ispira parole e poesia 🙂

    Un salutone a te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...