Archivi del mese: ottobre 2007

dove ti porta il vento?

dove ti porta il vento? piuma dorata d’una illusione recisa   sei senza dimora nelle spire di questo alito rapito ad un sospiro   disciolta nell’aria fresca perdi i contorni di quell’immagine che ti ha sospinto in questo volo …senza … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 26 commenti

è tempo di riprendere il cammino

E’ sul filo dell’aquilone che appendo i miei sogni, mentre il vento spinge in alto i coriandoli dei ricordi.   Non posso restare a guardare le rondini che tornano dai mari del sud, è tempo di riprendere il cammino, e … Continua a leggere

Pubblicato in inquietudine | 28 commenti

Antea (Ecate)

ti ho scovato tra le pieghe della notte tra i tormenti del buio tra i respiri del silenzio in queste radici di paura e di follia   Antea   donna dai cento volti un velo dipinto sugli occhi una croce … Continua a leggere

Pubblicato in dannazione, profumo di donna | 32 commenti

prendere o lasciare

 Prendere o lasciare   l’eterno dilemma del nuovo Amleto   sulle strade impolverate di città di fumo camminano barboni con licenza di vivere senza disturbare   la fretta ha riempito i vasi del tempio e dialogare è disturbo per i … Continua a leggere

Pubblicato in poesie di ieri | 23 commenti

non c’è pace in questo inchiostro nero…

mentre lo zoccolo calpesta la sua orma, la criniera si distende al vento   è una corsa lungo una traiettoria segnata dal tempo -destinazione oltre il confine–   verso un cielo gonfio di pioggia, imploro una fede, che scivola nel … Continua a leggere

Pubblicato in inquietudine | 28 commenti

non resta che attendere ancora

non resta che attendere ancora, mentre il morbo brucia le carni, i pensieri sublimano, ricadono nella rete dell’incertezza, …e della paura   su quel sottile filo di cristallo, a cui è appesa l’anfora della vita, resta la nostra apprensione, scivola … Continua a leggere

Pubblicato in inquietudine | 31 commenti

donna dai mille silenzi

le cosce bianche distese su un drappo di organza socchiuse al pensiero dell’uomo dagli occhi in Aries   il ventre gonfio di voglia tradito da un respiro affannato come la brezza di un mare inquieto   giaci così nell’alcova del … Continua a leggere

Pubblicato in dannazione | 34 commenti