Fons Olei

Mi ungo la mente
alla fonte dell’olio
delirio di una fede
che sfugge alla sabbia
 
ritorno qui
in questo tempio di Maria
cerco la mia anima
persa nel rumore
 
dissolvo i miei pensieri
espio il mio tormento
ritrovo sull’altare
le orme d’ una speranza
 
una croce mi accoglie
uno sguardo che inchioda
lascio la porta schiusa
al vento della sera
 
spina di dolore
per una lacrima rovente
un sussurro intimo
un grido nella luce
 
accolgo questo sogno
sulla strada del peccato
trafiggo l’impotenza
tra brusii d’ orazione
 
su grani d’onice
fredda d’indifferenza
per un sorriso appena

scorre il mio rosario

fonte olio

Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in dannazione, inquietudine. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Fons Olei

  1. maxilpoeta ha detto:

    l’inquieto passo di un destino che vive nel profumo delle tue parole.

    Sempre molto bravo.

  2. neraorchidea ha detto:

    ..posso permettermi di dire che e’ una poesia verticale in quanto si eleva in alto..si innalza al cielo?
    L’ho sentita quasi come una liturgia poetica,mistica, interiore, un raccoglimento dell’anima limitato e preciso nella corporeità del mistero.
    Ci sento un’anima torturata che cerca in alto un sollievo che qui sulla terra non puo’ trovare…ci sento passi molto complessi di un uomo diviso tra il bene e il male….in cerca di una conoscenza molto complessa, difficile da trovare se non con la fede….in poche parole ci sento te….l’inqueitudine di quell’uomo diviso nella dicotomia del bene e del male….della vita e della morte…..buona domenica…titty

  3. Stefy71 ha detto:

    Anima, speranza, fede nella ricerca di una pace interiore. Profonda e coinvolgente. Bravissimo.

  4. SempreGio ha detto:

    Profonda, avvolgente come una sciarpa di seta che imbriglia l’ Anima… nelle tue parole si scoprono ogni giorno nuove emozioni…
    grazie di esistere… grazie per la nostra solare amicizia
    ti stringo forte
    un bacio Gio

  5. doy ha detto:

    davvero bellissima questa preghiera inquieta di peccato e speranza d’amore

  6. sognodiluce ha detto:

    Stupenda Lorenzo…e cosi intensa che toglie il fiato
    con affetto e stima
    Carol

  7. Evalunah ha detto:

    La mano che si batte il petto
    ha già ritrovato la sua Anima,
    nascosta forse, celata allo sguardo apparente,mai smarrita o persa…

    Un abbraccio profumato di Sogno.

  8. BlueSeaDark ha detto:

    un po’ inquietante, ma versi di grande effetto.
    ciao
    Blue

  9. Morfea77 ha detto:

    [era semplicemente un modo di dire grazie a due persone che hanno donato un pò di serenità a questa daimon in gonnella]

  10. Morfea77 ha detto:

    [la notte si fa involucro e mi scalda con astri di fiamma]

  11. Creaturaribelle ha detto:

    Cosa si cela dietro a quella porta?… Il mistero della conoscenza che
    sfugge al tuo intimo pensiero?… O la scoperta di una verità dolorosa che ti inchioda alla croce delle tue debolezze…tu uomo senza pace…diviso tra il bene e il male…viandante allo stremo delle forze…vicino a una meta ancora irraggiungibile…sgrani le tue incertezze sui passi di una fede … amica…nemica dei tuoi passi.Queste le riflessioni scaturite dalla lettura di questo brano intenso… sofferto…complimenti Poeta….i tuoi versi sempre sublimi allietano le mie giornate noiose…regalandomi emozioni
    uniche…
    Marilena…:-))))

  12. sognodiluce ha detto:

    Lorenzo….
    grazie sei un amico vero
    con affeto e stima
    cpc

  13. DeirdrelaStrega ha detto:

    che bel posticino… complimenti…

  14. rakel48 ha detto:

    Versi molto profondi alla ricerca di una serenità interiore

    Buon inizio settimana

  15. phasesofthemoon ha detto:

    La vita spesso è come un arazzo rovesciato, interamente da decifrare…impasto di malinconia e mite d’isincanto,il grigiore dell’esistenza si alterna al suo splendore quotidiano…
    rabbia,sofferenza,inquietudine,dannazione, fanno parte di esso… phasesofthemoon…

  16. simonascudeller ha detto:

    La leggo e rileggo, questa volta non riesco a collocarla nel tempo perchè, come ha detto Tiziana, in quetso testo ci sei tu più che in altri forse.
    Mistica ricerca di se nel luogo della leggenda, come nell’anima, dimora degl’intimi sentieri…
    Già in Natalità avevo letto di questo parallelismo tra il sacro ed il profano,.
    Tutto la tua “letteratura” è un misto tra spiritualità e carnalità.. ricerca pagana e dannata…poi ci regali delle chicche di qualità superiore.. che spingono ad una lettura oltre il leggibile, oltre la materia grezza della parola….dietro al pensiero…..
    con stima e affetto
    Simona

  17. fagnimat ha detto:

    Non riesco a commentare…è talmente toccante che mi lascia senza parole! Proprio in questi giorni la sento come una carezza! Sono momenti di tristezza profonda per me…le tue parole e la musica in sottofondo mi lasciano un nodo in gola! Grazie per il tuo passaggio ! Rosanna

  18. Nikita64s ha detto:

    Andavi per perfidi sentieri, dolorosamente incerto.
    Pallidissima sul lontano orizzonte luceva una tenue speranza d’aurora.
    Nessun rumore, se non il passo sonoro dava coraggio a te viaggiatore.
    Cammina ancora, delizioso vincitore.
    Buona serata

  19. angelvenus ha detto:

    Profonda…non aggiungo altro…

    Un abbraccio e buona settimana Lorè 🙂 Lia

  20. ladilunaa ha detto:

    FEDE

    In un mare di mappa

    il mio cuore si riempie d’acqua

    cielo di nubi d’inchiostro

    mi si schianta addosso

    aggrappata a un filo di vento

    prego.

    il nostro cercare è lo scopo della vita,il nostro essere,nel cercare,è la crescita dell’io nella speranza,le tue inquitudini che esprimi in questa toccante e splendida poesia sono i tuoi passi in cammino verso una meta luminosa

    sempre felice di passare dalla tua casa
    Lù

  21. SempreGio ha detto:

    Buongiorno Poeta… aspettando le tue nuove emozioni ti lascio un abbraccio immenso e un bacio
    Gio

  22. Morfea77 ha detto:

    [è verissimo…non si può fuggire da ciò che si è davvero…bacio poeta]

  23. 58aiegil ha detto:

    dopo tanto tempo ritorno qui a respirare la tua poesia, sempre così doce e serena alle mie orecchie…

    incantata dalla chiusa direi!
    questo susseguirsi di immagini che si fissano sull’iride…

    un bacione, Ligeia

  24. GiardiniDiMaya ha detto:

    Di una profondità che arriva la cuore.
    Applaudo a questa pregevolissima lirica
    Maya

  25. ortensia53 ha detto:

    In questa poesia si percepisce tutta la tua inquietudine espressa come al solito magicamente.
    Sei grande…….

  26. eufemiaG ha detto:

    Desideravo ringraziarti per il post sul mio blog, mi spiace immensamente per il ritardo, ma sono stata fuori casa e l’ultimo periodo è stato talmente faticoso, che non avevo quasi nemmeno il tempo di accendere il pc.
    Per ora un saluto immenso

  27. enneby ha detto:

    Bussa silenziosa la poesia, mentre sull’altare il mormorio di preghiere, si consumano come cera…s’ode la lirica di un poeta…un abbraccio amico mio…Nunzio

  28. manfredonia ha detto:

    … finalmente leggo “” POESIA “”
    intensa…..
    lotta tra il bene e il male
    la ricerca di una catarsi……
    è la prima volta che ti leggo
    ad maiora
    ya’acob

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...