ossessione

Sono nella latitudine
del perché
dove lo spazio si riduce
ad un ti voglio
 
scenario compossibile
d’ una esistenza incorniciata
da verbi all’infinito
 
un apostrofo
divide il mio delirio
dalla speranza
rigurgito di un credo
sfumato tra le sponde
di vene incerte
 
nel simposio di luna
fraseggi ombreggiati
da voli di gabbiani
rapito al vento
un profumo di lavanda
 
candida pelle
di anima in cammino
 
ossessione
d’effimero sapere
 
 

strada sforii noua

Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in dannazione, inquietudine, riflessioni. Contrassegna il permalink.

56 risposte a ossessione

  1. claudine2007 ha detto:

    L’ ossessione ci accompagna, una presenza marcata… sentita nell’Anima… lascia tracce indelebili, ricolme di tenui respiri e soffici carezze…
    Non v’è delirio più delizioso… di quello che si può condividere…

    “Sguardo d’incanto
    Avvolto da mistero
    Dentro mi perdo.

    Accarezzi l’Anima
    Nel fievole legame.”

    E l’ossessione diventa realtà… Serenità ed un leggero bacio :-)claudine

  2. PANTERANERAH ha detto:

    SALVE SONO FRANCESCA, TI HO CONOSCIUTO SUL BLOG DI EMY E SONO VENUTA A VEDERE CHI è CHE SCRIVE VERSI COSI’ SENTITI, CHE FANNO VIBRARE LE CORDE DEL CUORE PER POI ATTRAVERSARTI L’ANIMA IN UN ATTIMO. BELLISSIMA ,ROMANTICA,SENSUALE, QUESTA POESIA. SEI SUPER.
    POSSO AVERE L’ONORE DI INVITARTI TRA I MIEI AMICI? IO TI MANDO L’INVITO CON LA MIA FACCIA TOSTA, E TU DECIDI COSA FARE. TI PREGO SOLO DI NON ACCETTARE PER PURA CORTESIA , MA PERCHè LO VUOI VERAMENTE. GRAZIE ANCORA FRANCESCA.

  3. PANTERANERAH ha detto:

    VOLEVO SOLO AGGIUNGERE CHE ANCHE IO SCRIVO SOPRATTUTTO POESIE D’AMORE. NEL MIO BLOG RIFATTO DA EMY CI POSTO QUELLO CHE SENTO DENTRO ME E CHE VUOLE USCIRE . CIAO FRANCY

  4. Stefy71 ha detto:

    Mi sono aggrappata all’incipit e mi ci sto dondolando ad occhi chiusi sentendo quel profumo di lavanda.
    Grazie per queste emozioni.

  5. RosaRossa_3 ha detto:

    per tutte le tue donne, bacio Ross’,♥

  6. poetikando ha detto:

    Che meraviglia Lorenzo, sono versi di una profondità incredibile, le mille sfumature dell’anima, tracce del nostro cammino… Bellissima, elegante, espressiva, mi arriva dritta dentro… Un abbraccio grande *danj

  7. Ethelweis ha detto:

    Mi dai sempre i brividi Lorenzo..sei bravissimo…
    Un bacione da Godiva^^

  8. Morfea77 ha detto:

    [mi stavo chiedendo che fine avessi fatto:)…che bello rileggerti monsieur]

  9. Ethelweis ha detto:

    :-*******
    Gody^^

  10. Angelvenus1 ha detto:

    Affascinante ossessione…

    Buon week-end…Lia

  11. StregaLunare ha detto:

    E ritorna questa luna a illuminare il tuo sentiero.
    E’ qui che il passo prende il cammino tra i perché, tra i per come….e dal voler trovare l’eterea traccia.
    Avvolto dal tenue colore e rapito dal suo profumo ( lavanda fiore che peraltro adoro; Erba e fiore con poteri magici che aiuta a trovare nei sogni la serenità e spesso nei sogni le risposte… ), andrai per strade che ti porteranno alla conoscenza senza trovare mai la fine
    …e l’eterna ossessione ti accompagnerà nel viaggio…
    Trovo questa tua lirica molto introspettiva…sento qui, la tua anima che chiede e richiede..risposte a domande…Percepisco l’essenza d’una anima che vaga nei meandri della conoscenza per sfamare l’eterna ossessione della conoscenza…
    Bravo Lorenzo, è un piacere leggerti…ed entrare in punta di piedi nel tuo mondo poetico.
    Bacio
    Dalila

  12. donnaFlora ha detto:

    Ti voglio.
    Ossessione di un sogno. A volte meglio non andare oltre.
    Molto eros in questi versi…
    Buon fine settimana.

  13. doy ha detto:

    disegni capolavori con le tue parole!
    complimenti
    do’

  14. anonimo ha detto:

    E’ il delirio della ricerca spasmodica che ti accompagna sui sentieri dell’anima…verso la luce…verso la conoscenza.Ritornano domande a cui non sai dare risposte…ritorna l’inquietudine nel veder sfumare certezze …è l’inquietudine che appartiene alle anime dannate di sapere…di conoscere le proprie tracce…spinte dall’ossessione intesa come follia…voglia di vivere l’attimo affinchè diventi momento di eterna condivisione.. è sempre presente il profumo di una luna compagna che ti affianca e ti riporta ancora su quei sentieri verso il futuro…e avanzi ancora nel viaggio…nell’infinito delle emozioni..Ho interpretato così le tue riflessioni.Un’altra poesia bellissima che regali a noi lettori affezionati…grazie Lorenzo…con stima e affetto…un bacio :-)))Marilena

  15. simonascudeller ha detto:

    Tensione persistente questa che rivela a tratti l’indolenza ad uno stato di atopia ( inteso come un non luogo ) nel quale la riflessione prende forma
    l’ossessione di dover scoprire ed inseguire un sapere idale ha il nome di conoscenza che come una donna è corteggiata e ricercata
    si ha la sensazione infatti che questa riflessione sia rivolta ad una figura femminile, scuote la mente nel gap di contatto, nel limbo di un interrogativo c’è la risposta dei sensi
    “dove lo spazio si riduce
    ad un ti voglio”
    Mi ha colpito molto l’immaggine rappresentata nella seconda strofa nel quale, a mio avviso, c’è la copletezza di una ciclica ricerca data dalla presenza della forma verbale infinita che diventa cardine nella “compossibilità” degli eventi.
    Segue la percezione fisica, seppur disegnata tra delirio e credenze sfumate, è nel corpo lungo le sponde metaforiche delle vene che scorre l’anima inquieta.
    -corpo che riceve l’anima-
    seguono le allegorie ( naturalismo che poco mi è piaciuto nella precendente poesia). si affinano e dipingono con linee sottili un pensiero velato
    qui le ali di gabbiano che descrivono “fraseggi” non segni, creano il pensiero delicato dello sfioramento
    In fondo questa -ossessione- è un dolce supplizio

    L’oscurità dell’inizio di distende sulla “candida pelle
    di anima in cammino”ed effimera è la conoscenza perchè sempre in evoluzione e rinnovabile.

    L’immagine che segue il testo lo rappresenta in toto …

    Difficile da decifrare razionalmente ma semplice da sentire…. ecco lo scenario “compossibile”!!

    Simona Scudeller
    l’irriducibile curiosa
    ciao

  16. sognodiluce ha detto:

    Lorenzo
    ancor mi chiedo perchè noi uomini vogliamo e inseguiamo cio’ che non possiamo avere …
    bellissima e profonda questa tua
    un abbraccio
    con affetto
    Carol

  17. eufemiaG ha detto:

    vi leggo inquietudine, malinconica ricerca di se stessi, eppure la poesia ci appartiene e solo chi scrive detiene la chiave del vero senso del suo poetare
    **

    Jorge Luis Borges (1899-1986)

    La poesia in metrica giapponese è un’arte antica e da sempre ha ispirato grandi artisti: Borges fu Scrittore, erudito, poeta, saggista, è stata una delle figure più importanti e complesse del ‘900. Oltre ai Diciassette haiku, ha scritto anche i Tanka.

    Buona domenica
    Un abbraccio
    Eufemia

  18. DarumaFly ha detto:

    Molto intenso il tuo poetare… mi piace l’immagine che hai postato, rende bene… quell’idea di ossesione che sembra un vicolo cieco… pur con le sue ombre e luci… e negli spazi ritretti… la fisicità del luogo…
    l’impronta dei ricordi… i profumi di lavanda… il cammino…
    ossessione d’effimero sapere…

    Fly

  19. LeonildeV ha detto:

    Ossessione tradotta in poesia… Bellissima!!!

  20. tumbergia ha detto:

    Effimero sapere fa percepire ovattata sofferenza…

    Una bella settimana per te!

  21. Aleteia ha detto:

    questa tua poesia ha un concretezza che le altre tue che ho letto finora non hanno.
    un senso di vita che impregna il verso, un sentimento che cammina sul filo del rasioio..
    un caro saluto
    M_

  22. claudine2007 ha detto:

    Lo riassaporo, come pioggia d’odori evocati… ed il tempo trascorre… avvolto nella consapevolezza di ciò che vivi!
    Serenità ed un leggero bacio, Laurent :-)claudine

  23. Tremendissima ha detto:

    Un’ossessione sempre controllata….una poesia molto sensuale.

  24. jmarx ha detto:

    questione di verbi. il poeta è un fingitore, dice pessoa, perchè si respira fingendo di non poterlo fare, dico io. inquetudine ed eleganza, in questo tuo verso…

    con stima
    Jm

  25. LadyDarkness ha detto:

    Ho bisogno di un imperativo questa sera .

  26. daphnee ha detto:

    Ossessione di vivere e capire di un anima in cammino..
    la mia stessa..

  27. Ethelwriter ha detto:

    Dolce notte,un bacio,Ethel^^

  28. TerribileStella ha detto:

    Sono rimasta ESTASIATA da questo luogo, dove si respira il profumo delle parole che scrivi…
    I complimenti non sarebbero abbastanza.
    Certe frasi tagliano l’anima.
    E’ stupendo.
    TS

  29. m0rgause ha detto:

    dove lo spazio si riduce
    ad un ti voglio

    ecco per me il cuore della tua Poe e il cuore
    dell’ossessione.
    inquietante viaggio nel mondo di un io controverso e inesplorato. bella lorenzo, sì. un abbraccio enri

  30. fragolinaM40807 ha detto:

    Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
    E’ il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
    E’ la vostra mensa e il vostro focolare.
    Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace.

    Quando l’amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo.
    E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
    Nell’amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia.
    Quando vi separate dall’amico non rattristatevi:
    La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura.
    E non vi sia nell’amicizia altro scopo che l’approfondimento dello spirito.
    Poiché l’amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore, ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.

    E il meglio di voi sia per l’amico vostro.
    Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena.
    Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte?
    Cercatelo sempre nelle ore di vita.
    Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
    E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell’amicizia.
    Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.

  31. ladilunaa ha detto:

    come un lampo nero
    sei riemerso dal buio

    la tua poesia rotola fra le nubi e ci riconduce per mano , benritrovato Lorenzo!
    grazie della lettura bellissima, come sempre

  32. rakel48 ha detto:

    Profonda introspezione dell’anima.

    Buona giornata

  33. tumbergia ha detto:

    La poesia è un bel leggere, mentre non comprendo e non accetto nella realtà l’ossessione…
    *****
    Ciao, a presto!

  34. Eroma73 ha detto:

    Ottima lirica , versi ben scritti ..si evince tutta l’inquietudine del poeta.
    Complimenti:)

  35. rose74 ha detto:

    ..dove vorresti che lo spazio diventasse materia ..ed esaudire con l aria la richiesta di appartenenza..
    versi incantevoli come sempre
    Buona Notte

    Runa*

  36. Ethelweis ha detto:

    Grazie Lorenzo!Ti abbraccio:-**
    Notte^^

  37. RosaRossa_3 ha detto:

    CIAO DOLCE UN BACIO ROSS’,♥

  38. sognodiluce ha detto:

    buon pomeriggio Lorenzo e grazie per l’amicizia e la stima
    un abbraccio

  39. LUNAROSSA7 ha detto:

    CIAO CARO AMICO, NON AVEVO FATTO CASO CHE ANCHE TU HAI UN BEL BLOG ABBASTANZA PASSIONALE E SENSUALE ETC…LA MUSICA GLI SI ADATTA PERFETTAMENTE. LE TUE POESIE SONO ATTIMI DI VERO AMORE. UN BACIO FRANCESCA.
    PS. GRAZIE DI AVER COMMENTATO SUL MIO.

  40. mermaid74 ha detto:

    ossessione di anime e corpi alla ricerca di pezzi di noi….sempre molto belle le tue poesie…

  41. poetikando ha detto:

    Sempre bellissimo leggerti e rileggerti… Un abbraccio e buon fine settimana!*danj

  42. Angelvenus1 ha detto:

    BUON WEEK-END CARISSIMO…:)))

    Baci…Lia

  43. qualcosadime ha detto:

    … BUONANOTTE … Tutti abbiamo incontrato lo sguardo di qualcuno e sentito una specie di “riconoscimento” che avrebbe potuto essere l’inizio di un amicizia. Ma poi le luci cambiano, il treno parte, la folla fa ressa tutto intorno… e non sapremo mai.~ Pam Brown
    Alice**

  44. infinitaunica ha detto:

    Quanto tempo non passavo di quà…..sempre molto bello leggerti..
    Grazie dei tuoi passaggi da casa mia ogni tanto mi fa sempre piacere…….buona serata….
    AnnA

  45. fagnimat ha detto:

    Le tue parole sono sfumature profonde che attraversano l’anima! Tra una parola e l’altra lo spazio infinito delle riflessioni! Un abbraccio Rosanna

  46. SempreGio ha detto:

    Ogni volta che entro qui è come immergersi in un mare d’emozioni… sono sussurri le tue parole che attraversano l’ ANima

    un abbraccio Gio

  47. …parole emozioni sensazioni…per camminare nell’anima in silenzio…grazie…

  48. TartaMara ha detto:

    C’è molto di questa immagine nella poesia.. Le scale si stringono come lo spazio e i muri fanno cornice di tempi antichi , che non finiscono .
    Strade che portano indietro a sensazioni del passato e a domande che non hanno avuto risposte
    Mi ricorda le stradine di Sperlonga, anche per via dei gabbiani

  49. Angelvenus1 ha detto:

    Buona settimana…

    un bacio…lia

  50. Eroma73 ha detto:

    torna presto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...