diaspora crudele

luci soffuse
per una notte di veglia
 
c’è un pensiero tra le stelle
che non si spegne
con l’alba
 
lampade ad olio
del nostro tormento
 
un vagare tra valli
dove le lacrime
sono rugiada di primavera
 
lungo il sentiero senza orme
i miei passi
musicano il silenzio
 
una nenia cantata
tra rovi di biancospini
diaspora crudele
per ritrovare Lucus

[da "album di parole" – 2007]

castello-di-ocre

(immagine presa dal web)
 
 
Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in dannazione, tracce nel tempo. Contrassegna il permalink.

32 risposte a diaspora crudele

  1. Stefy71 ha detto:

    Ci vedo un’anima che vaga, migra alla ricerca di un’appartenenza negata.
    “Lungo il sentiero senza orme i miei passi musicano il silenzio”.
    Da rileggere e riassaporare come un buon vino. Applaudo.

  2. PostIda ha detto:

    Il tormento spiegato attraverso la dispersione delle proprie radici…come ben rappresenta quel rudere del castello di Ocre. Passaggi delicati che evocano la famosa dannazione, di cui si parlava in un’altra tua, in versi pacati e malinconici.

    Carmen

  3. claudine2007 ha detto:

    Ogni “ritorno” porta seco i ricordi del distacco, vissuto nelle moltitudini di vite trascorse… ora ostici ricordi che sgretolano la sanità…
    Ciò che sublima l’Essere è l’essenza dell’esistere, nell’effimero mementum dove solo rimembranze ci accompagnano. La luce della consapevolezza, unica nel suo genere, ti permette di credere in ciò che provi… nel più profondo… alla ricerca (ognuno di noi) della sua più profonda ragione d’esistere.
    L’ho riletta, con piacere.
    Un bacio… mentre fra noi… hai spenta la luce di quella candela che ci separava… :-)claudine

    (Lucus, la tua dannazione… come per me Chartres la Grande)

  4. Ethelweis ha detto:

    Grazie carissimo!Che piacere rivederti da me:)
    La tua poesia è sempre elegante,toccante e favolosa.
    Bacio!:)

  5. Morfea77 ha detto:

    [come una landa…e fremito alla ricerca…]

    [ci provo a scrivere prosa…ci provo]

  6. rossacorallo ha detto:

    La parte angelo di te ha scritto questo capolavoro?
    buon frine settimana!

  7. StreGattaBlu ha detto:

    lungo il sentiero senza orme
    i miei passi
    musicano il silenzio

    questo verso è da incorniciare…
    Bellissima lirica Lorenzo.

    anna

  8. LadyDarkness ha detto:

    Il weekend scorso sono stata a visitare un castello tipo questo .
    In cima ad una montagna . Una scarpinata infinita .

    Bellissimo .
    Come lo è qui .

    :*

  9. sognodiluce ha detto:

    buon we Lorenzo
    e buonanotte stupenda lirica
    intensa e avvolgente anche se vi ravviso note di tristezza
    ma non fanno che accrescerne il valore
    un abbraccio
    con stima e amicizia
    Carol

  10. 58aiegil ha detto:

    parole alla soffuse luce di una candela.
    che rischiara passi ed orme a susseguirsi nell’infinita danza della vita…come sognodiluce, anche io ravviso qualche nota di tristezza. o forse è solo una venata malinconia.

    [felice di rileggerti, davvero!]

    Ligeia

  11. Angelvenus1 ha detto:

    …un cammino d’anima che si perde nella landa di un sospiro che preannuncia malinconia…

    Da leggere e gustare fino all’ultimo verso…sublime Lorenzo…

    Un abbraccio e buon week-end…Lia

  12. claudine2008 ha detto:

    Bien cher Laurent, je me permet de traduire tes évoqués poétiques… enchantée de cette sublime possibilité !
    Je t’admire… :-)claudine

    “lumières baignées
    pour une nuit d’insomnie

    il y a une pensée parmi les étoiles
    qui ne s’éteint pas
    avec l’aurore

    lampe à huile
    de notre tourment

    errer entre les vallées
    où les larmes
    sont rosée du printemps

    au long du chemin sans empreintes
    mes pas
    mélodiques le silence

    une litanie chantonnée
    parmi ronces d’aubépine
    exode cruel pour retrouver Lucus”

    *~..oOo..~*

  13. m0rgause ha detto:

    Il castello di Ocre…
    Lorenzo
    nel tormento della pietra
    la nostra “recherche”

    Baci-8
    enri**

  14. DolcereAle ha detto:

    Un album di parole denso ed intenso.
    Dovrò tornare qui, si respira aria buona.

    Lieta notte, Alessandra

  15. Angelvenus1 ha detto:

    Un abbraccio…Lia

  16. mada1967 ha detto:

    Passare di qua, mi mette di buon umore!….
    Parole al vento da sempre sognate…
    Sei adorabile!…

  17. smailer ha detto:

    …girando nel blog di un’amica ti ho trovato per caso…molto intenso il tuo blog…ne ho letto solo una piccola parte perchè è davvero denso…mi piacciono molte delle frasi riportate nella colonna a sinistra…ho gustato alcuni dei tuoi scritti…bella anche la cornice sonora…
    complimenti,
    ciao,
    Alessia

  18. Morfea77 ha detto:

    [il dolore parla attraverso le mie pupille…]

  19. StregaLunare ha detto:

    E’ il continuo vagar tra selciati antichi in cerca di frammenti che riguardano essenze sospese…e nel silenzio di un tempo senza tempo, il cavaliere riassapora ciò che una volta fu suo….
    Adoro il tuo verseggiare antico….
    Un bacio
    Dalila

  20. DolcereAle ha detto:

    che la notte ti sia dolce..

  21. sognodiluce ha detto:

    Buongiorno Lorenzo
    io credo che a volte dimentichiamo
    presi solo da noi stessi o da cio’ che ci affligge chi veramente ha problemi
    molto piu’ gravosi e forse senza soluzione
    ci piace crogiolarci nel nostro dolore
    pane fermentato di poesia
    non staccandoci dall’idea che tutto in questa vita è mutevole o transitorio
    anche noi
    un abbraccio
    con immenso affetto e stima
    Carol

  22. qualcosadime ha detto:

    Lungo il cammino della vostra vita. fate in modo di non privare gli altri della felicità. Evitate di dare dispiaceri ai vostri simili ma, al contrario, cercate di procurare loro gioia ogni volta che potete!Codice Etico dei Nativi Americaniun sorriso per TE**

  23. Aleteia ha detto:

    La tua disamina alla mia poesia mi ha colpito verametne molto, non mi ero affatta resa conto di ciò che tu, con grande acuzia e sensibilità hai notato.
    Dicono che l’atto creativo sia tale proprio perchè l’artista non si rende conto perfettamente di ciò che il suo inconscio partorisce, è un discorso che sto cercando di approfondire.

    Nella tua incede una tristezza senza via d’uscita, una ricerca dolorosa e un senso di perdita inquieto.

    L’amore è un nomade vagabondo.

    con stima
    Margot

  24. ortensia53 ha detto:

    Anch’io sono daccordo con StreGatta, sono rimasta StreGata
    dal verso “lungo il sentiero senza nome i miei passi musicano il silenzio”.
    Sono versi magici, davvero degni di un grande poeta.
    Ciao, con affetto
    Ah! grazie dei gentili commenti che lasci sul mio blog.
    Franca

  25. Fleursdorange ha detto:

    meraviglioso come sempre

  26. Infernalia ha detto:

    Ti ringrazio sinceramente per ciò che hai scritto nel mio blog. Mi ha fatto davvero piacere il tuo commento, sapere che qualcuno apprezza.
    Per quanto riguarda questo post, posso solo dire di essere a dir poco affascinata: è come se l’avessi sentito sulla pelle, un brivido; e tutto il tormento e la malinconia mi avessero attraversato..
    eva.

  27. CatherineCloyd ha detto:

    c’è un pensiero tra le stelle
    che non si spegne
    con l’alba

    il verso che più mi ha colpito è questo, invece.
    E’ denso di emozione.
    Ed emoziona.
    Una perla che va conservata.
    I miei più sentiti complimenti.
    :))

    Cathy

  28. tumbergia ha detto:

    Lungo il sentiero senza orme
    i miei passi
    musicano il silenzio…

    Davvero bella! Insieme ai passi che musicano il silenzio c’è sempre il cuore…
    _ Una bella serata!

  29. incredigif ha detto:

    Grazie per il tuo passaggio nel mio nuovo blog.
    Mi sento una clochard della rete in questo momento.Vago qua le là .Non trovo casa.
    Barcollante,indecisa sognante.
    Noi ,inquieti vagabondi ci capiamo.
    Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...