Archivi del mese: giugno 2008

morituri te salutant

Minaccioso avanzi, mentre i popoli raccolgono il grano della follia, vessilli granata sventolano, per un attimo, nelle valli sfiorite, mentre i ruscelli si preparano ad accogliere le lacrime dei vinti.   E’ un vento freddo, il vento della morte, taglia … Continua a leggere

Pubblicato in dannazione, inquietudine | 31 commenti

in golena

c’è un vento fresco -stasera- tra gli alberi della golena   un alito di ricordi porta la brezza di una storia   sussurra poesia la lacrima d’un giorno concluso   è di sale la traccia cristallo plasmato da mani di … Continua a leggere

Pubblicato in inquietudine, riflessioni | 33 commenti

Il velo bianco (Filomena)

Genuflessa all’altare sacro rifugio d’ un viaggio d’ inutili disegni   china sull’umile sogno assorta nel lungo respiro fuggi l’eros per cingere l’agape   fedeltà a Lui contro il Maligno vergine consacrata ad una castità perfetta   mormori salmi tra … Continua a leggere

Pubblicato in osservazione | 27 commenti