ancora un sigaro

ancora un sigaro
[ancora]
fumo diluito nei pensieri
 
uno sguardo al tramonto
lunghe ombre sulla meridiana
non aliti di vento
né sospiri tra le foglie
 
[accenni sfumati di primavera]
 
è profonda questa ferita
sorda l’eco nell’anima
intreccio di luci
nei chiaroscuri della sera
 
[carboncini consunti]
 
idee riposte
e poi riprese
in un cesto di rose recise
dalla falce della paura
 
non resta
che un sogno
…nel dipinto di ieri

allumer-cigare

(immagine presa dal web)
Annunci

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra
Questa voce è stata pubblicata in inquietudine, riflessioni. Contrassegna il permalink.

34 risposte a ancora un sigaro

  1. Stefy71 ha detto:

    Fumo diluito nei pensieri, ricordi, sogni. Sempre molto intenso e profondo. Un viaggio nell’anima insofferente.

  2. doy ha detto:

    …ma il sogno resta… e batte veloce, al ritmo del sangue, nel nostro respiro… nessuno può seppellirlo, mai!
    ciao
    do’

  3. Angelvenus1 ha detto:

    Se restano i sogni…si può ancora sperare…bella e intensa come sempre…

    …in questa notte silenziosa…dove il rumore è solo il frastuono dei miei pensieri…dove ogni ombra è parola ancora non scritta…dove un sottile filo di vento, sfiora le foglie che hanno sete di pioggia…in questa notte unica…ho paura dell’oscurità…quando tu, già sarai luce del giorno…

    Buon week-end…lia

  4. fayum ha detto:

    Il sogno…questa chimera da rincorrere…il fumo una cortina che annebia la mente e di nuovo un ricordo ricorrente..i sogni non muoino mai…nonostante l’incedere iplacabile del tempo..le rose non appassiscono mai, perche’ un altro maggio le vedrà rifiorire!
    Un brivido..ed è già sera

  5. GiardiniDiMaya ha detto:

    Tempo d’estate…passo a lasciarti un grande abbraccio e un caro saluto. Ci ritroveremo a Settembre, quando anche i miei Giardini riapriranno con nuove poesie e nuove emozioni da condividere insieme.
    Arrivederci!
    Maya

  6. ladyserephina ha detto:

    caro lorenzo, mi perdo nel fumo di quel sigaro, il suo profumo, il profumo di mani che sapientemente lo hanno creato, il suo gusto ricorda il gusto di una vita intensa….delicato e splendido questo post….un’abbraccio…

  7. Infernalia ha detto:

    Una visione dolorosa condita con parole melliflue che rendono un’illusione meno forte dell’originale, in modo da poterla accettare, oserei aggiungere. O magari mi sbaglio.
    Bella, comunque. Decisamente.

  8. TartaMara ha detto:

    ciao Lorenzo, dall’ufficio le pagine più “pesanti” GRAFICAMENTE non si aprono da cui la mia latitanza.
    Dici di sera? Il ventilatore a palla non basta più.
    però…. ho visto il fumo di quel sigaro sfumare nel ricordo di un ieri che sembra già tanto lontano nel tempo come le ultime tracce della primavera

  9. StreGattaBlu ha detto:

    Un momento intimo di grande riflessione. C’è quella pacatezza estrema e cosi dolce che i pensieri scorrono seguendo la scia del fumo.
    Molto, molto bella Lorenzo.
    Un abbraccio

    anna

  10. mermaid74 ha detto:

    i sogni dipinti nel quadro di ieri sono li …li ripercorri e non ci sarà niente come il ricordo nostalgico e melanconico di giochi di colori…sei sempre un poeta insuperabile….un bacio

  11. m0rgause ha detto:

    leggerti è avvolgersi nel morbido delle tue parole
    bacio enri*§*

  12. Morfea77 ha detto:

    [è eccitante il rituale del sigaro…un bacio a te monsieur*]

  13. silenes ha detto:

    …percezioni che svaniscono…restando…

  14. eufemiaG ha detto:

    ti lascio un abbraccio ed un saluto portato dal vento d’estate
    a presto Lorenzo
    Eufemia

    **

    lL vento cala (Nazim Hikmet )

    Il vento cala e se ne va
    lo stesso vento non agita
    due volte lo stesso ramo
    di ciliegio
    gli uccelli cantano nell’albero
    ali che voglion volare
    la porta è chiusa
    bisogna forzarla
    bisogna vederti, amor mio,
    sia bella come te, la vita
    sia amica e amata come te
    so che ancora non è finito
    il banchetto della miseria
    ma finirà…

    ***

  15. Aicha77 ha detto:

    Grazie degli auguri. Come regalo, mi faccio compagnia con ciò che hai scritto quel giorno…
    Aicha

  16. Angelvenus1 ha detto:

    Un abbraccio e buona settimana

    Lia

  17. volonellemieali ha detto:

    nei dipinti ci sono solo sogni…anche reali a volte..ma la maggior parte sono i nostri desideri…
    Erika

  18. tumbergia ha detto:

    Bellissima!
    Le profonde ferite dell’anima lasciano sempre delle cicatrici…
    ***
    Un caro saluto.

  19. poetikando ha detto:

    Un’atmosfera di sospensione, forse di riflessione o di meditazione; oppure è solo saper essere dentro il momento e nient’altro (dici poco…) Bellissima questa tua “eco dell’anima”, un caro abbraccio *danj

  20. romanticaperla ha detto:

    Bellissima e profonda.

    Buongiorno!!
    Baci
    vany

  21. fenicevoices ha detto:

    come si potrebbe vivere senza sogni…?
    un saluto, A.F:

  22. Morfea77 ha detto:

    [nella tua chiusa ci vedo molto il mio oggi…sempre immensamente graditi i tuoi commenti anche se splinder ti da manie di grandezza visto che ne avevi messi tre]

  23. redimpression ha detto:

    L’aroma di un sigaro è il profumo che si sente aleggiare mentre leggo .
    E’ anche il “tuo” profumo..maschile e molto intenso.
    Un abbraccio.
    A.L.

  24. Angelvenus1 ha detto:

    dove il giorno ha inizio…le ombre si dilagano in una dolce follia…

    Buon week-end…Lia

  25. tumbergia ha detto:


    Un bel fine settimana!
    Ami i sigari? per chi li ama, fumarli è un rito!

  26. 58aiegil ha detto:

    e il vento diluisce il mio respiro
    perdendo la traccia della fermezza
    e divenendo fluido da plasmare…

    leggerti mi ha fatto pensare a questo_
    ti stringo forte Lorenzo caro!

    Ligeia

  27. keishia ha detto:

    Intensa. Una lirica che si infila nel respiro e si aggroviglia dentro… bravissimo Lorenzo, è una bella emozione leggerti…

    Francy

  28. claudine2007 ha detto:

    nakimya, nainama, nasikia…

    in kiswahili
    significa: muta, m’inchino ed ascolto…

    ascolco la tua voce che crea la magia… mentre l’aroma s’espande nell’aria che m’avvolge…
    memori ricordi… nella pace della notte, sogno, lasciandomi cullare dall’eco che s’è riposto nel cuore!
    Tornerò, Poeta, a trascrivere le tue parole nell’idioma che più è consono per il tuo poetare…
    M’inchino, incantata… ringraziandoti per quest’emozione
    ti bacio :-)claudine

  29. BELDESCUSILVIAA ha detto:

    I nostri sogni portano avanti la magia che vive dentro noi..Non saremò niente senza di lei..
    Abbracci, Lorenzo……

  30. unagocciaviola ha detto:

    A volte si legge e si tace… per non sciupare il momento magico… un bacio Mia

  31. StregaLunare ha detto:

    C’è il sapore del sigaro che si spande in questa stanza…
    c’è l’aria presa da troppi pensieri che nel suo lungo silenzio avvolge l’anima…
    un anima che brucia di ogni passione tra risposte senza domande e domande tacite….

    In questa poesia avvolgente come il fumo del sigaro, ritrovo la passionalità di un anima
    che osserva oltre l’orizzonte…
    Un bacio
    Dalila

  32. laportadigiano ha detto:

    La notte e il silenzio, il sigaro e il fumo…belli questi accostamenti, queste immagini poetiche, piaciute!
    La foto poi e’ f-a-n-t-a-s-t-i-c-a !!
    Un saluto e buona serata, Giano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...