Archivio dell'autore: Lorenzo de Vanne

Informazioni su Lorenzo de Vanne

si..sono Lorenzo, un pò angelo e un pò demone, curioso della vita e della morte, della mente e dello spirito, della donna ... della parola...del silenzio! Io, vagabondo senza quiete, in cerca delle tra

litania di vita

Tra i quaderni della primavera scopro boschi di betulle bianche dove le ombre chiudono i sentieri lasciati dal tempo e dai ricordi.   Il fruscio d’ una sorgente accompagna i silenzi del dubbio e disseta la mia voglia di meraviglia … Continua a leggere

Pubblicato in osservazione, riflessioni | 88 commenti

…ungiti di te

Parlami del tuo dolore della tua angoscia di quando sei s’un ponte e non riesci a vedere l’altra sponda   di quando sei al tramonto e il cielo perde l’azzurro mentre il buio prende i tuoi occhi e non riesci … Continua a leggere

Pubblicato in conversazione amorosa, inquietudine, profumo di donna | 63 commenti

oltre

ritorno ancora su questo ponte d’archi e di pietra antica ritrovo orme logore di vento versi accennati sulle pagine ingiallite d’ un taccuino nero [parole seminate nel silenzio] avvolge  questo intreccio di acqua opaca e di sguardi persi movimenti fluidi … Continua a leggere

Pubblicato in cogito ergo sum, osservazione, riflessioni | 69 commenti

destinazione senza ritorno

Scivola sulla corrente diafana la barca della vita nel suo rollio vagabondo e traverso taglia le onde controvento tra spruzzi di lacrime e lame d'incertezza                 residui di sale                 nel calice di ambrosia sulla rotta d’ una destinazione                 … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | 52 commenti

stasera capisco di nettare e ambrosia

[stasera capisco di nettare e ambrosia è bastato risollevare il capo da un secchio di dolore] i capelli sciolti di pioggia scendono convessi sulle sue spalle nude intrecciano pelle di latte e brividi d’organza negli occhi un riflesso di lame … Continua a leggere

Pubblicato in osservazione, riflessioni | 42 commenti

la perfezione del silenzio

Talvolta il silenzio arriva come un’onda di marea, pian piano, senza bussare, ci prende, ci avvolge, mentre il tempo scorre impietoso, litania di attimi fuggenti, senza riguardo per i nostri indugi, per la nostra prudenza. Talvolta il silenzio arriva e … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | 48 commenti

ossessione d’un viaggio

io sono Lui e l’Altro alchimia di storie e di sogni fuggo tra i boschi per ritrovare la luce d’una traccia fardello del tempo che sa disegno tra le rive un arco di luna simposio di parole e di versi tra … Continua a leggere

Pubblicato in cogito ergo sum, riflessioni | 34 commenti